Cosa fare a Sorrento quando piove

Diciamo la verità. Sorrento è più bella se c'è il sole. Ma ci sono comunque tante cose da fare per godersi anche una giornata di pioggia.

Visitare il museo Correale

E' il museo più importante di Sorrento: si trova all'interno della storica residenza della famiglia Correale di Terranova, circondata da un grande giardino con agrumeto. All'intero si trovano reperti archeologici e collezioni di porcellane, ma anche gli arredi originali della famiglia che qui risedeva: grandi armadi in legno impellicciato, tavoli in legno intarsiato, vetri di Murano, tessuti e maioliche.

Orari e biglietti

  • Dal martedì al sabato: 9.30 - 18.30
  • Domenica e festivi: 9.30 - 13.30
  • Lunedì: chiuso
  • Biglietto: 8 euro

Visitare il Museo della Tarsia Lignea

In questo museo sono raccolti i migliori esemplari dell'arte di intagliare il legno. L'intarsio è un'attività artigianale tipica di Sorrento e si è diffusa durante l'epoca del Gran Tour quando i viaggiatori di tutto il mondo amavano acquistare mobili e oggetti intarsiati. Il museo ha sia un'ala storica che contemporanea ed è possibile anche assistere a dimostrazioni pratiche o seguire corsi di intaglio.

Orari e biglietti

  • Tutti i giorni dalle 10 alle 18.30 (alle 17.00 da novembre a marzo)
  • Ingresso: 8 euro

Dedicarsi allo shopping

Sorrento è piena di negozi di souvenir e prodotti tipici. Ecco i migliori oggetti da comprare a Sorrento:

  • Un oggetto in legno intarsiato
  • Una bottiglia di limoncello
  • Un paio di sandali fatti a mano

I negozi sono concentrati nella zona tra Corso Italia e via San Cesareo

Prendere una lezione di cucina

Negli ultimi anni a Sorrento sono nate diverse scuola di cucina, anche in pieno centro, dove frequentare una lezione di cucina anche prenotando last-minute. Un ottimo modo per passare un pomeriggio piovoso e imparare qualche ricetta da ripetere a casa.

Andar per chiese

Le chiese di Sorrento sono tutti riccamente decorate e valgono tutte una visita. Ma la più caratteristica resta sempre la Basilica di Sant'Antonino, al centro della città. Scendete nella cripta per ammirare la collezione di ex voto.

Non vi basta? Allora potete dedicare la giornata a una gita fuori porta, ad esempio a Napoli per visitare il museo archeologico, il museo di Capodimonte o Napoli Sotterranea.