Cosa vedere a Sorrento in un giorno

Cosa vedere in un giorno a Sorrento

Sei in crociera tra Napoli e la Costiera Amalfitana e ti fermi solo per un giorno oppure abiti in Campania e vuoi organizzare una gita fuori porta a Sorrento?

Ecco un po' di consigli su cosa fare e vedere in un giorno a Sorrento

A Sorrento si può arrivare facilmente sia in auto che col treno Circumvesuviana (puoi consultare la nostra guida su come arrivare a Sorrento). In entrambi i casi il vostro punto di partenza probabilmente sarà Piazza Lauro, la piazza più moderna. Da potete proseguire lungo il Corso Italia fino ad arrivare a Piazza Tasso, la piazza principale di Sorrento. Al centro della Piazza si trova la statua di Sant'Antonino, il protettore di Sorrento, mentre sulla sinistra troverete quella di Torquato Tasso, il poeta che qui nacque.

Fate una piccola deviazione salendo di qualche metro lungo il viale Enrico Caruso e affacciatevi dalla ringhiera per dare uno sguardo al sottostante Vallone dei Mulini.
Piazza Tasso è stata infatti costruita sopra una dei tanti "valloni", delle insenature nel tufo che dalle colline di Sorrento scendevano verso il mare. Sul fondo del vallone ci sono ancora i resti di un mulino con annessa falegnameria.

Piazza Tasso è il posto giusto dove fermarsi per un buon caffè, un aperitivo o un limoncello, scegliete il bar che più vi ispira e sedetevi a guardare il passeggio.

Da Piazza Tasso proseguite la vostra passeggiata lungo il Corso Italia, la via dello shopping e del passeggio. Lungo il Corso fermatevi a vistare la Cattedrale di Sorrento, in stile barocco, dedicata ai santi Filippo e Giacomo. Non perdere il museo del settecento conservato al suo interno. Accanto alla cattedrale troverete "Via Santa Maria della Pietà", una delle strade più antiche di Sorrento. Arrivati alla fine del corso svoltate sulla destra e poi ancora a destra procedendo a ritroso lungo i vicoli del centro storico affollati di botteghe di oggetti intagliati nel legno, merletti e limoncello.

Il museo della Tarsia Lignea

Se durante la visita alla cattedrale vi hanno incuriosito i grandi pannelli in legno intagliato, allora fermati per una visita al Museo della Tarsia Lignea. Nelle sale troverai mobili intagliati del secolo scorso e un'ala moderna dove sono invece esposti oggetti dal design contemporaneo. La tarsia è una tradizione secolare della penisola sorrentina.

Qui siete nel pieno centro storico di Sorrento: sono gli antichi cardini e decumani che risalgono all'epoca romana. Passeggiate lungo Via San Cesareo fino ad incontrare il Sedil Dominova, antico punto di ritrovo dei nobili sorrentini della città e oggi sede della Società di Mutuo Soccorso. Una volta arrivati qui scendente lungo Via Reginaldo Giuliani. Vi ritrovate all'ingresso della villa comunale con la chiesa di San Francesco sulla vostra destra.

Assolutamente da visitare è il chiostro di San Francesco del 1300: qui vengono celebrati tanti matrimoni spesso vengono organizzate mostre fotografiche a tema.

Usciti dal chiostro obbligatoria vi troverete la Villa Comunale davanti a voi. Qui è obbligatoria una passeggiata con l'immancabile selfie col panorama della costiera Sorrentina e del Golfo di Napoli con il Vesuvio sullo sfondo. Dalla villa si può scendere a piedi nella zona del porto con la piccola spiaggia di Marina Piccola e gli stabilimenti balneari. C'è anche un ascensore che permette di salire e scendere più comodamente. Tenetelo presente se nel corso della vostra vacanza a Sorrento avete in programma di prendere l'aliscafo per Capri!

Noi però intanto ti consigliamo di proseguire la passeggiata arrivando fino a Piazza Vittoria, altro punto panoramico e seguire la strada che porta verso il borgo marinaio di Marina Grande.

Marina Grande è il posto perfetto dove fermarsi a pranzo. Ci sono tantissimi ristoranti in riva al mare, tutti ovviamente specializzati in cucina locale a base di pesce.

I nostri ristoranti preferiti a Marina Grande sono

  • Da Emilia: cucina super tradizionale e servizio familiare. Non accetta prenotazioni.
  • Bagni Sant'Anna: cucina di mare con un tocco creativo
  • Soul and Fish: piatti originali e moderni, ambiente adatto a una cena romantica
  • Bagni Delfino: ricette classiche e vista incantevole

Dopo pranzo, se non ve la sentite di affrontare la risalta a piedi (anche se sono solo poche centinaia di metri) potete prendere un autobus che risale verso il centro.

Il pomeriggio potete:

  • Dedicarvi allo shopping tra i vicoli del centro storico
  • Visitare il Museo Correale di Terranova con reperti greci, romani, porcellane di Capodimonte, dipinti della scuola napoletana e un bellissimo giardino
  • Stendervi al sole su una delle spiagge di Sorrento

Prima di andar via concedetevi un aperitivo in Piazza Tasso, date un ultimo sguardo a Sorrento e tornate a casa senza rimpianti, perché tanto si sa, prima o poi sempre si "Torna a Surrient".

Cosa fare e vedere se avete altri giorni da passare a Sorrento:

  • Prendere [/it/e/escursione-da-sorrento-a-capri l'aliscafo per Capri e passare l'intera giornata sull'isola
  • Raggiungere gli Scavi di Pompei o di Ercolano con la Circumvesuviana
  • Andare in Costiera Amalfitana e visitare Positano, a soli venti minuti da Sorrento, e Amalfi
  • Passare un pomeriggio ai Bagni della Regina Giovanna
  • Dirigersi verso Massa Lubrense e fermarsi su una delle sue spiagge o andare oltre, per un trekking a Punta Campanella o alla Baia di Jeranto.