Le spiagge libere di Sorrento

Nel tratto di costa tra Vico Equense e Massa Lubrense putroppo non ci sono molte spiagge libere: la costa è prevalentemente rocciosa, grandi distese di sabbia non ce ne sono e gli stabilimenti balneari occupano la maggior parte dello spazio. In questo articolo vi elenchiamo quali sono i tratti di spiaggia libera in Penisola Sorrentina.

Tutte le spiagge della Penisola Sorrentina hanno il sole fino al tramonto.

Vico Equense

La spiaggia di Vico Equense è raggiungibile anche con la Circumvesuviana Napoli - Sorrento. Dalla fermata della Vesuviana è possibile scendere a piedi verso la spiaggia oppure prendere l’autobus (consigliato soprattutto al ritorno, quando la strada è in salita). La spiaggia libera è piccola è sabbiosa, noi vi consigliamo di prendere la barchetta che con tre euro a persona porta fino alla Spiaggia della Tartaruga, così chiamata per uno scoglio a forma di tartaruga che c’è di fronte. Acqua meravigliosa e possibilità di noleggiare, se volete, ombrellone e lettini.

  • Raggiungibile con i mezzi pubblici
  • Sabbia e ciottoli
  • Affollata

Seiano

Marina di Aequa o Seiano è una frazione di Vico Equense sul mare. Ci si può arrivare seguendo le scalette che partono dal centro di Vico Equense (di fronte alla chiesa di San Ciro), in auto oppure seguendo la strada in discesa di fronte alla fermata della Circumvesuviana. C’è un tratto di strada di spiaggia libera con ciottoli e sabbia molto ampio chiamato “Le Calcare”, ma che è spesso molto affollato. Possibilità di noleggiare lettini e ombrelloni.

  • Raggiungibile con i mezzi pubblici
  • Sabbia e ciottoli
  • Adatta ai bambini

Meta

Anche la spiaggia di Meta si raggiunge con la Circumvesuviana e percorrendo un tratto di strada a piedi o prendendo l’autobus. C’è un lato con la spiaggia di ciottoli e l’altro con la spiaggia sabbiosa. Ci sono dei piccoli tratti di spiaggia libera tra i diversi stabilimenti balneari, ma è un posto che vi consigliamo solo in bassa stagione perché altrimenti è sempre sovraffollato.

La sua esposizione rende il clima qui molto piacevole tutto l'anno, molte persone fanno il bagno qui anche in inverno.

  • Raggiungibile con i mezzi pubblici
  • Sabbia e ciottoli
  • Caotica da metà giugno a inizio settembre

Piano e Sant’Agnello

In questi due paesi troverete dei piccoli tratti di spiaggia lavica (o nera) non particolarmente gradevoli per il bagno. L’opzione migliore qui è la spiaggia di Caterina, a Marina di Cassano (ci si arriva da Piano di Sorrento anche se tecnicamente fa parte del comune di Sant’Agnello). Per scendere e risalire dal mare potete usare l’ascensore a via Ripa di Cassano, di fronte Villa Fondi.

Sorrento

Sorrento non ha una vera e propria spiaggia ma solo piccoli tratti di sabbia lavica e stabilimenti balneari costruiti sulle palafitte. A Marina Piccola troverete la spiaggia di San Francesco, un piccolo pezzetto di ciottoli e sabbia in ombra per gran parte della giornata. Il sole arriva verso metà pomeriggio. Ci si arriva facilmente a piedi dal porto o con l'ascensore che parte dalla Villa Comunale.

  • Raggiungibile con i mezzi pubblici
  • Molto piccola
  • Spesso in ombra

Per trovare belle spiagge e mare cristallino, bisogna andare oltre Sorrento e proseguire per Massa Lubrense, ci sono degli autobus che coprono questa tratta ma è sicuramente più comodo avere un mezzo proprio (l’ideale è il motorino).

Bagni della Regina Giovanna

Si trovano qualche chilometro a est di Sorrento, nella zona denominata “Capo di Sorrento”. Da qui parte un piccolo sentiero esclusivamente pedonale che porta verso i “bagni”. Si tratta di una costa tutta rocciosa, dove non è facile tuffarsi in acqua, ma dalla bellezza selvaggia e dal panorama magnifico. Troverete anche una piccola laguna, una sorta di piscina naturale collegata al mare a un arco naturale, dove è più facile fare il bagno.

Seguendo la passerella sugli scogli arriverete invece alla Solara dove oltre al lido attrezzato troverete un’ampia zona di scogli piatti dove stendere l’asciugamano. La discesa a mare qui è più agevole e troverete delle corde per aiutarvi.

  • Si raggiunge solo a piedi
  • Niente spiaggia, solo scogli
  • Pericolosa per i bambini

La Pignatella

Procedendo da Sorrento in direzione Massa Lubrense, poco dopo il capo di Sorrento, troverete una discesa sulla vostra destra. Scendendo potete lasciare l’auto o il motorino nel parcheggio sotto gli ulivi e raggiungere la zona chiamata “La Pignatella”: si tratta di scogli abbastanza comodi con scalette e corde per facilitare la discesa a mare. E’ possibile anche noleggiare lettini e ombrellone.

Puolo

Al borgo di Puolo si arriva attraverso la stessa stradina che porta alla Pignatella, anziché fermarsi al parcheggio bisogna continuare a scendere. Qui troverete un tratto di spiaggia libera e lidi attrezzati: l’acqua in genere è molto pulita ed è un posto adatto anche ai bambini.

  • Spiaggia adatta ai bambini
  • Acqua pulita
  • Affollata tra luglio e agosto

Cala di Mitigliano

Se cercate una spiaggia che sia veramente “selvaggia” allora avventuratevi fino alla Cala di Mitigliano: arrivate fino a Termini e seguite le indicazioni per Punta Campanella. Se siete con l’auto dovrete lasciarla in paese, col motorino invece si può proseguire. Poco dopo l’inizio di Via Campanella sulla destra troverete un cancello da dove parte un sentiero in terra battuta che porta alla Cala. Essendo una strada privata vi sarà chiesto di pagare una sorta di “pedaggio” per continuare a scendere col motorino. Lasciato il motorino sull’ultima piazzola bisogna continuare a scendere a piedi per il sentiero sterrato. Si arriva a una spiaggia con sassi, ciottoli e scogli dall’acqua cristallina e una meravigliosa vista su Capri. Bisogna portarsi dietro tutto il necessario perché sulla spiaggia non troverete niente.

  • Luogo percorso a piedi
  • Acqua cristallina e vista su Capri
  • Spiaggia non attrezzata

Baia di Ieranto

Una piccola caletta raggiungibile attraverso un sentiero naturalistico

Raggiungere la Baia di Ieranto