Vico Equense Mappa

Il lato meno conosciuto della Penisola Sorrentina

Vico Equense

Vico Equense geograficamente è il primo paese della penisola sorrentina. Si trova dopo Castellammare di Stabia e prima di Meta di Sorrento, venendo da Napoli. Vico Equense offre un bel centro storico con affacci a strapiombo sul Golfo di Napoli e sul Vesuvioa, belle spiagge e soprattutto ottimi ristoranti, pizzerie e gelaterie! Dista meno di dieci minuti di treno da Sorrento ed è quasi sconosciuto ai turisti non italiani. Intorno al centro, salendo lungo le pendici del Monte Faito, ci sono 13 casali di campagna dove i locali fanno spesso tappa per una buona pizza o un abbondante pranzo in agriturismo. Se siete amanti della vita notturna invece dirigetevi alla Marina di Aequa nelle sere d’estate, per un giro tra i suoi “baretti” e ristoranti in riva al mare.

more

Cosa vedere a Vico Equense

La cartolina più famosa di Vico Equense è la facciata rosa dell’ex-cattedrale di Santa Maria Annunziata, costruita su uno sperone roccioso a picco sul mare. Si tratta di uno dei rari esempi di architettura gotica in penisola sorrentina, anche se la sua facciata è barocca. Nella chiesetta alle spalle (la chiesa dell’arci-confraternita) si può ammirare un bellissimo altare ligneo del 1700 decorato con milioni di perline, coralli e pasta di vetro a opera delle monache di clausura del vicino convento della Santissima Trinità. A pochi passi dalla cattedrale si trova il Castello Giusso, fatto costruire da Carlo II d’Angiò tra il 1284 e il 1289.
Se siete appassionati di arte vale la pena raggiungere la frazione collinare di Massaquano per visitare la cappella di Santa Lucia con il suo ciclo di affreschi di un anonimo allievo di Giotto, risalenti al 1300.

Vale la pena soggiornare a Vico Equense?

Fino a pochi anni fa il comune di Vico Equense era una località praticamente sconosciuta al turismo straniero. Solo negli ultimi anni, con l'avvento di Airbnb e il desiderio di soggiorni in località fuori dalle rotte di massa, si cominciano a vedere visitatori non italiani. È una località che noi sicuramente consigliamo se avete un auto per girare nei dintorni e spaziare tra le spiagge e i borghi in collina. Col treno poi si può visitare agevolmente Pompei , Ercolano e Sorrento. Più complicato raggiungere la costiera amalfitana con Positano e Amalfi con i mezzi pubblici (bisogna prendere il treno per Sorrento e da lì l'autobus. A luglio e agosto ci sono dei collegamenti via mare diretti con Capri dal porto di Marina d'Aequa.
Dormire qui è una buona scelta se conosce già la zona e avete voglia di scoprire gli aspetti meno conosciuti della zona.

I prodotti tipici di Vico Equense

Vico Equense ha una lunga e conosciuta tradizione gastronomica, vale la pena quindi dedicare un paragrafo ai suoi prodotti tipici!

  • La Pizza a Metro: si tratta di un tipo di pizza dall’impasto più alto e morbido rispetto alla tradizionale pizza napoletana e che viene servita al metro, in forme rettangolari da tagliare a fette. E’ molto diffusa in tutta la zona, l’originale si può mangiare dal suo inventore “Da Gigino Pizza a Metro - L’università della Pizza”, al centro di Vico Equense.
  • Il gelato di Gabriele: si tratta di una latteria che offre gelati, formaggi e yogurt tutti ottimi. Potete ordinare un vassoio con un assaggio dei diversi tipi di formaggio, gustare una deliziosa coppa di crema e fragoline o provare uno dei suoi famosissimi gelati, magari servito in una brioche calda. Gabriele infatti figura sempre nelle classifiche delle migliori gelaterie d’Italia.
  • Il provolone del Monaco: questo tipo di formaggio viene prodotto in pochissimi e numerati esemplari sulle colline di Vico Equense dal latte delle vacche Agerolesi. Lo trovate alla salumeria “De Gennaro” in Via Caccioppoli (di fronte l’ospedale). Se avete un auto potete andare a visitare il caseificio che si trova a Pacognano (frazione collinare di Vico Equense). Potete ordinare invece un assaggio di provolone del Monaco ai tavolini della Tradizione, il negozio e bistrot a Seiano della famiglia De Gennaro.

I ristoranti gourmet

Oltre che per le tante e ottime pizzerie, Vico Equense è famosa per avere una delle più alte concentrazioni d’Italia di ristoranti stellati e gourmet. Alla sua scuola alberghiera si sono formati due degli chef più famosi d'Italia: Gennaro Esposito e Antonino Cannavacciuolo.

La Torre del Saracino: il famoso ristorante di Gennaro Esposito si trova all’interno di un’antica torre di avvistamento a Marina di Acqua. Due stelle Michelin.
Da provare: la pasta e fagioli con i frutti di mare. Ha menù degustazioni che abbracciano in una carrellata tutti i grandi piatti con cui Gennarino (come è chiamato qui da tutti) è diventato famoso.
Dove: Via Torretta 9, Seiano
Tel 081 8028555

Antica Osteria Nonna Rosa: lo chef Peppe Guida ha creato un intimo e caratteristico ristorante all’interno della casa di famiglia del 1600.
Da provare: il menù degustazione dall’emblematico nome: “Peppe, fa' tu”.
Dove: Via Bonea, 4
Tel:3343917950

Il Bikini: il ristorante dello stabilimento balneare (aperto sia a pranzo che a cena) permette di regalarsi una pausa gourmet praticamente in riva al mare
Da provare: il ragù con gli “sconcigli”, minuscoli frutti di mare che crescono all’interno degli scogli.
Dove: Strada Statale 145
Tel081 8015555

Laqua Countryside: il ristorante e resort di Antonino Cannavacciuolo aperto nel suo borgo natio, Ticciano
Da provare: il menù "Ritorno alle origini" dove lo chef rielabora i sapori della sua infanzia
Dove: Via Ticciano 137
Tel:366 1123906

Dove andare al mare a Vico Equense

A differenza degli altri comuni della Penisola Sorrentina, Vico Equense vanta spiagge (relativamente) grandi, dislocate in diverse zone lungo la costa.

  • Lo Scrajo: si tratta di un grande centro termale che sfrutta le proprietà terapeutiche dell’acqua sulfurea che sgorga da diverse sorgenti sottomarine. L’ingresso alla SPA comprende l’accesso al mare e al lettino su una terrazza solarium riservata con piscina di acqua sulfurea. Potete anche optare per un lettino sulla alla spiaggia che offre comunque accesso a una piscina di acqua termale. Da provare è anche il ristorante, segnalato dalla guida Michelin.
  • La spiaggia di Vico centro: sono piccole spiagge di ciottoli e sabbia vulcanica, raggiungibili dal centro storico. Con un breve transfer in barca da qui potete raggiungere anche "Lo scoglio della Tartaruga", un isolotto a pochi metri dalla costa.
  • Le spiagge di Seiano nella frazione di Seiano, a Marina d'Aequa, ci sono le spiagge più ampie della zona, come la spiaggia delle Calcare. Ci sono sia stabilimenti privati che una zona pubblica, sono in ogni caso spiagge prese d'assalto durante la stagione estiva, quindi vi consigliamo di arrivare presto al mattino o meglio ancora prenotare il posto in anticipo.

Altre località

Località

Il comune della Penisola con le spiagge più belle

Località

Il centro commerciale della penisola sorrentina

Località

Il più piccolo comune della Penisola Sorrentina